Storia del Vino a Siena
Storia del Vino a Siena

Ancora due mesi per godersi la Mostra sulla Storia del Vino a Siena

Ha tempo fino al 5 maggio chi volesse recarsi a Siena a godersi la mostra Vino –Fra Mito e Storia. La manifestazione, iniziata nel novembre 2012 è ormai agli sgoccioli e gli amanti del vino, ma anche della storia e delle tradizioni, è meglio se si affrettino in questi ultimi due mesi. La mostra, in esposizione all’Enoteca Italiana, istituzione pubblica unica al mondo, con lo scopo di promuovere il patrimonio vinicolo locale ma anche nazionale attraverso iniziative culturali, formative, artistiche e di intrattenimento, ripercorre la storia del vino.

Un cammino durato più di 5 millenni, dal Medio Oriente, passando per i Greci, ed in Italia per Etruschi e poi Romani, che ne fecero una bevanda diffusa in tutta Europa, estendendo la coltivazione dell’uva e la produzione del vino a regioni come Francia e Spagna, che oggi sono regioni vinicole per eccellenza, insieme ad Italia e Grecia. Una mostra, curata con l’aiuto della Soprintendenza Archeologica, porterà nel cuore della Fortezza Medicea, splendido edificio cinquecentesco e sede dell’Enoteca, il visitatore. Il viaggio oltre che nello spazio dell’antico edificio sarà nel tempo: reperti archeologici provenienti da tutte le epoche e da tutto il mondo mostrano il cammino del vino : utensili per la coltivazione e la vendemmia, calici, coppe ed anfore, pezzi d’arte che mostrano scene in cui il vino ed i suoi bevitori sono protagonisti ed anche la ricostruzione di un triclinium romano con tanto di arredi, una sala banchetti in cui i nostri antenati si abbandonavano ad ogni eccesso alimentare ed alcoolico.

Il cammino del vino alla mostra terminerà poi direttamente nei calici dei visitatori, che potranno degustare i migliori vini della Regione Toscana. Un iniziativa meritevole che attirerà amanti del vino in primis ma anche curiosi di tutto il mondo. Sicuramente tanto parlare di vino e di banchetti una volta finita la mostra vi metterà fame, a questo proposito, la splendida Siena oltre che storia ed architettura offre i luoghi giusti per placare lo stomaco dopo aver nutrito anima ed intelletto. Online , da Groupon a TripAdvisor, non mancano suggerimenti e servizi per trovare ristoranti e posti dove mangiare anche a basso costo. Tra i ristoranti a Siena, per apprezzare i prodotti del territorio, spicca la famosa Taverna di San Giuseppe un luogo amato dai clienti per la sua raffinata selezione di vini e formaggi stagionati che in una cantina sottostante permettono ai clienti di scegliere.

Un luogo in cui il personale disponibile e preparato coccola i clienti e consiglia i migliori abbinamenti tra piatti, formaggi, affettati locali e vini, con un sommelier a disposizione degli avventori .Per chi vuole un ristorante a Siena di buona qualità ma con prezzi più accessibili, il Ristorante il Guidoriccio, nei pressi di Piazza Campo offre una qualità superiore a tutti gli altri nelle vicinanze adatti ad un pubblico di turisti.

Al Guidoriccio la qualità ed il servizio sono ottimi con un buon rapporto qualità prezzo ne fanno un luogo adatto a tutte le tasche. Se invece dopo la mostra sui vini volete sentire qualche sapore più esotico, il Meeting Sushi Wok fa per voi, un ristorante di cucina cinese ma che spazia su tutta la cucina dell’Estremo Oriente che offre buffet all-you-can-eat a 20 euro (escluse le bibite) a cena e 12 a pranzo. Da provare.


Contenuti correlati...